BLOG

 

Grand Hotel Royal Terme primo caso di albergo Nearly Zero Energy

Il progetto neZEH, co-finanziato dalla Commissione Europea, ha l’obiettivo di accelerare il tasso di trasformazione e rinnovamento del patrimonio edilizio alberghiero in chiave nearly zero, concentrandosi in particolare su piccole-medie imprese, rappresentative del 90% del settore alberghiero e responsabili di circa il 21% del totale delle emissioni di anidride carbonica nell’ambiente. Il progetto in particolare mira a realizzare 10-14 casi pilota in 7 paesi europei: Croazia, Grecia, Francia, Italia, Romania, Spagna e Svezia.

SiTI-Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’Innovazione, partner italiano del progetto, ha lanciato una call pubblica nel febbraio 2014, selezionando poi tra gli hotel piemontesi due casi pilota. In questo periodo le strutture sono state sottoposte a più fasi selettive, a partire da semplici interviste conoscitive sulla tipologia di immobile, localizzazione e impegno profuso dai gestori/proprietari verso la sostenibilità.

Successivamente il team di esperti che si è occupato del processo di selezione ha fornito agli hotel pre-selezionati diagnosi energetiche, offerte a titolo gratuito dal progetto europeo e realizzate da una società di audit esperta. L’esito della procedura ha permesso al Grand Hotel Royal Terme di Valdieri di intraprendere questo percorso e, dal mese di aprile, tecnici, architetti, ingegneri e ricercatori di SiTI saranno impegnati nella stesura di un’analisi di fattibilità degli interventi proposti che guiderà i proprietari dell’hotel nel processo di riqualificazione in base al principio nearly Zero Energy Buildings (nZEB).

L’edificio infatti, grazie all’ampia disponibilità di acqua proveniente da fonte termale, è risultato particolarmente interessante per i membri del team del progetto europeo. Il calore proveniente dall’acqua termale viene impiegato per il riscaldare la struttura e produrre una quantità di acqua calda sanitaria tale da coprire l’intero fabbisogno dell’edificio. Inoltre, grazie all’installazione di una piccola centrale idroelettrica, questa fonte energetica naturale e rinnovabile viene impiegata per produrre energia elettrica, in parte utilizzata all’interno dell’hotel stesso ed in parte (la quota in esubero) venduta in rete, comportando un guadagno effettivo per i proprietari dell’immobile.